Share |
Luglio 2012
 17/07/2012
Le Residenze Sanitarie Assistenziali (RSA) sono state attivate in Sardegna in larga misura nel corso della seconda metà degli anni 2000. La loro apertura ha consentito di fornire interventi residenziali sanitari e sociali (medico, infermieristico, riabilitativo, alberghiero e tutelare) a persone per le quali le risposte precedentemente disponibili (ricovero ospedaliero o inserimento in strutture riabilitative) risultavano inappropriate e inopportunamente dispendiose. I successivi atti legislativi e programmatori hanno inserito le RSA ... Continua
di Giuseppe Sechi17/07/2012
Il dibattito sul fabbisogno di Residenze Sanitarie Assistenziali (RSA) è stato ravvivato nelle ultime settimane dalla discussione in Commissione Regionale del testo del disegno di legge n. 385 “Disposizioni urgenti in materia sanitaria ... Continua
di Rita Polo17/07/2012
  Il TAR Sardegna lo scorso 14 maggio, con sentenza definitiva (n. 475/2012), accogliendo il ricorso dei nostri 30 familiari (genitori di bambini con disabilità grave e alcuni giovani e adulti in proprio), assistiti con competenza ... Continua
di Pier Paolo Pani17/07/2012
Mentre un ramo del Parlamento si batte per chiudere gli Ospedali Psichiatrici Giudiziari (OPG), l’altro si adopera per l’estensione dei trattamenti sanitari obbligatori (TSO). Il primo provvedimento, di portata storica, che ha visto ... Continua
di Maria Lucia Piga17/07/2012
L’allarme dato nell’aprile 2012 dal Fondo Monetario Internazionale, riportato dai più importanti quotidiani nazionali italiani, pone l’accento sui mutamenti demografici e sul rischio che la longevità metta in crisi i ... Continua